Presentazione attività Coro Ars Canto 2018-2019

Ars Canto Giuseppe Verdi: comincia il nuovo anno

Presentazione delle attività martedì 4 settembre, alle 18.00, a Parma Lirica. Sono aperte le iscrizioni al coro “Ars canto Giuseppe Verdi” per bambini e bambine dai 5 ai 16 anni e per giovani dai 16 anni in poi.
Si apre il nuovo anno per il coro di voci bianche e giovanile “Ars canto Giuseppe Verdi”: aperte le iscrizioni per la scuola propedeutica per bambini dai 5 ai 7 anni, per il Coro Voci Bianche composto da elementi dagli 8 ai 16 anni e per la sezione Giovanile per le “voci” maggiori di 16 anni.
Comincia un anno di prove e spettacoli per la compagine corale nella sede di Parma Lirica in viale Gorizia 2. Il coro si avvale della preziosa direzione del maestro Eugenio Maria  De Giacomi: la preparazione della propedeutica è invece affidata al maestro Ailem Carvajal: maestro accompagnatore la pianista Claudia Zucconi.
Martedì 4 settembre alle ore 18.00 a Parma Lirica (via Gorizia 2) presentazione dell’anno accademico con la presenza di genitori, coristi e quanti siano interessati alle attività corali.
Giovedì 6 settembre alle 17.00 inizio delle prove per le varie sezioni corali con questo calendario: il martedì e il giovedì sezione Propedeutica dalle 17.00 alle 18.00; sezione Voci Bianche dalle 18.00 alle 19.15; sezione Giovanile dalle 19.15 alle 20.30.
Il coro Ars Canto Giuseppe Verdi affronta la musica lirica e non, cantando in lingue diverse. Per la musica sacra spazia dal gregoriano al contemporaneo. Non mancano grandi pagine della musica da camera e sinfonica. Ha avviato da tempo una collaborazione con le più importanti istituzioni musicali e culturali cittadine, in particolare con il Teatro Regio di Parma e con Lenz Fondazione.
Svolge un’intensa e importante attività concertistica, ed è orientato a nuove sperimentazioni musicali, anche in chiave contemporanea.
Per iscrizioni e informazioni si può contattare il numero 392 5103775 o scrivere all’indirizzo presidente@arscanto.it
www.arscanto.it
FB Coro Ars Canto G.Verdi